Il Notaio Ilaria Perrotta è nato Belvedere Marittimo (Cs) il 15 agosto 1982.
Conseguita la maturità classica presso il Liceo-Ginnasio “Aldo Moro” di Praia a Mare (Cs), si laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi "La Sapienza" di Roma con la votazione di 110 e lode, discutendo una tesi in Diritto Penale(relatore Chiar.mo Prof. Alfonso Maria STILE).
Dopo la laurea si dedica alla pratica notarile espletandola presso lo studio in Scalea (Cs) del Notaio Vincenzo TITOMANLIO.
Durante gli anni di pratica professionale frequenta contestualmente i corsi di preparazione al concorso notarile tenuti presso la Scuola di Notariato "ANSELMO ANSELMI" di Roma, presso la Scuola Notarile Napoletana condotta dal Notaio Lodovico GENGHINI e presso il Notaio Elio BERGAMO di Roma.
Inizia, altresì, una collaborazione continuativa con il prof. Vincenzo Cuffaro di Roma e con le case editoriali Giuffrè, Ipsoa, NelDiritto.
Nel 2010 consegue l'abilitazione all'esercizio della professione forense.
E’ risultato vincitore del concorso notarile indetto con D.D. 27 dicembre 2010.
Nominato NOTAIO in CATROVILLARI con Decreto Ministeriale del 27 maggio2014, è iscritto nel ruolo dei Notai dei Distretti riuniti di Cosenza, Rossano, Paola e Castrovillari a far data dal 26 agosto 2014.
 

 

 

Articoli correlati

Notaio

La figura del Notaio

Chi è il notaio? Provate a chiederlo a mo' di intervista al primo che passa. Le risposte più frequenti sono alternativamente "un professionista di cui ci si può fidare" e "guadagna tanto". Nel sentire dell'opinione pubblica vi è così la percezione di due elementi essenziali del ruolo del notaio, che già risultano anche in un ruolo minore, quando il notaio, in un programma televisivo, garantisce che tutto si svolga regolarmente, che nessuno possa imbrogliare. Il primo è costituito dalla fiducia, che poggia sulla imparzialità (tutte le parti del contratto sono tutelate), su una preparazione giuridico - fiscale di alto livello (a seguito del concorso più severo in assoluto), sulla sua natura di pubblico ufficiale (che lo rende garante della veridicità e della legalità degli atti). Il secondo consiste nel fatto che il notaio esercita la sua funzione non da dipendente dello Stato, ma con una organizzazione libero professionale, che consente buoni guadagni, a fronte di altrettanta efficienza ed affidabilità. La rapidità di predisposizione degli atti e delle formalità, il superamento delle difficoltà tecniche in tempi brevi, la trasmissione degli atti per via telematica ai pubblici registri, sono consentite dalla possibilità di investimenti molto costosi in personale e in strumenti...

Documenti correlati

Pubblicazioni

Notaio, sicurezza giuridica, sviluppo economico

Guida divulgativa a cura del CNN sul valore economico dell’attività notarile e i rischi, per imprese e consumatori, derivanti da un minor livello di sicurezza giuridica, con informazioni e dati sulle frodi che coinvolgono i Registri Pubblici nei Paesi dove non è previsto l’intervento notarile.

Studi

Studio n. 4-2017/C - Ancora in tema di trascrivibilità del negozio di accertamento - di Mariano Sannino

Lo Studio

Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio
Studio

Dove Siamo